“Andate lì sulla costa. E’ Pasqua, state tranquilli. Noi faremo l’inventario delle case danneggiate, voi prendetevi un periodo, paghiamo noi”, ha detto il premier alle persone rimaste senza casa che hanno trovato ospitalità nella tendopoli di San Demetrio. “Una volta che lo Stato è vicino, sarete serviti e riveriti”, ha aggiunto Berlusconi. Ai bambini che lo festeggiavano gridandogli ‘Forza Milan’, il capo del governo ha risposto: “Bravi, dite alla mamma di portarvi al mare che ci sono gli alberghi”.

[Per carità, è una cosa buona l’ospitalità agli sfollati. Ma lui che non si ascolta mentre parla. O meglio, forse non ne ha più bisogno…]

(Aggiornamento)